Ultime Notizie di Viaghju Attualità di u Guvernu Attualità in Palestina Tourism Aghjurnamentu di a destinazione di viaghju News di Filu di Viaghju Trending Now

Grandi nutizie per u Turismu in Palestina: Hotel di Betlemme riservati per Natale

Managersquete
Managersquete
scrittu da santu Juergen T Steinmetz

U ministru palestinianu di u Turismu, Rula Maaya, hà dettu chì tutti l'alberghi di Betlemme sò stati cumpletamente prenotati, è a cità accoglie un "stupefacente" 10,000 turisti a notte scorsa lunedì sera.

Print Friendly, PDF è Email

U ministru palestinianu di u Turismu, Rula Maaya, hà dettu chì tutti l'alberghi di Betlemme sò stati cumpletamente prenotati, è a cità accoglie un "stupefacente" 10,000 turisti a notte scorsa lunedì sera.

Piligrini di u mondu sanu si sò affaccati luni à Betlemme per ciò chì si credia esse e più grandi feste di Natale di a cità di Cisgiordania in l'anni.

"Ùn avemu micca vistu numeri cusì in anni", hà dettu, aghjunghjendu chì i 3 milioni di visitatori in Betlemme quist'annu anu superatu u contu di l'annu passatu da centinaia di millaie.

E suore di faccia solenne è i turisti entusiasti si sò attraversati è si sò inchinati sopra i so rosarii mentre entravanu in chjesa, l'aria piena d'incensu.

Centinaie di lucali è di visitatori stranieri fragnati in Piazza Manger mentre i Scout Palestinesi chì ghjucanu à cornamuse sfilavanu passendu un arburu di Natale gigante. A folla hà inundatu a Chjesa di a Natività, venerata cum'è u situ tradiziunale di a nascita di Ghjesù, è hà aspittatu per falà in l'antica grotta.

"Hè salvaticu d'esse in u locu chì tuttu hè principiatu", hà dettu un visitore tedescu, bichjendu un caffè turcu davanti à una statua di a Vergine Maria chì culleghja u criaturu Ghjesù.

E feste di Natale portanu tradiziunalmente una spinta di allegria di e vacanze à i cristiani in Terra Santa, chì u so numeru hè diminuitu in i decenni paragunatu à a populazione generale è chì oramai sò solu una minurità.

I corali cantavanu carols è inni classichi, a so voce ribumbava in tutta a piazza.

I ghjovani palestinesi anu vindutu cappelli di Santa à i turisti è e vitrine chì portanu cartelli chì dicianu "Ghjesù hè quì" anu prisentatu scene di Natività in legnu d'ulivu è altri souvenir.

L'arcivescu Pierbattista Pizzaballa, u più altu clericu cattolicu romano in Terra Santa, hè entrutu in Betlemme dopu avè attraversatu un puntu di cuntrollu militare israelianu da Ghjerusalemme.

À una messa di mezzanotte in a chjesa di a Natività, Pizzaballa s'hè indirizzatu à una casa ricca di fedeli è dignità chì includia u presidente palestinese Mahmoud Abbas è u primu ministru Rami Hamdallah.

"Quist'annu scorsu hè statu terribile", hà dettu Pizzaballa, riferendusi à l'aumentu di a viulenza trà israeliani è palestinesi, "dunque tutti tendemu à pensà chì tuttu hè bruttu.

Ma se sguassate stu stratu di terra, vedemu chì meravigliose sò e mosaiche ". "Siccomu hè Natale, duvemu esse pusitivi", hà dettu l'arcivescu.

Palestina hè sicura per u turismu. Questu hè statu sempre ripresu annantu à l'anni è hè rimasu un fattu malgradu e tensioni in corsu

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz hà travagliatu in continuu in l'industria di i viaghji è di u turismu dapoi l'adulescenza in Germania (1977).
Hà fundatu eTurboNews in u 1999 cum'è a prima newsletter in ligna per l'industria glubale di u turismu di viaghju.