A Tanzania face a prima priorità di u turismu

ihucha
ihucha
scrittu da santu Adam Ihucha - eTN Tanzania

I principali attori di l'industria di u turismu è di l'ospitalità in Tanzania è di l'Assemblea Naziunale di u paese anu accettatu di travaglià inseme per a garanzia di l'industria cù a dovuta priorità chì hà bisognu per guidà l'ecunumia naziunale.

A delegazione di l'Associazione Tanzania di Operatori Turistici (TATO) è di l'Associazione Hotelera di Tanzania (HAT) hà impegnatu pocu fà u presidente di u Parlamentu Job Ndugai in Dodoma in u so ultimu tentativu di pressioni per un trattamentu giustu di l'industria.

Grazie à l'USAID PROTECT per custruisce a capacità di TATO, una urganizazione ombrello cù più di 300 membri, hè diventata una agenzia di difesa efficiente per u settore di u turismu.

Durante a so tavula rotonda cù u Speaker, a squadra TATO è HAT hà informatu Mr. Ndugai nantu à una macchia ruvida chì l'industria di parechji miliardi di dollari travaglia a causa di politiche sfavorevoli è incoerenti.

"L'industria hà bisognu di l'intervenzione di u vostru augustu ufficiu avà [più] chè mai", li hà dettu u Sindacatu è fundatore di u TATO, Mr. Merwyn Nunes.

Una miriade di tasse è tasse imposte à l'industria ùn anu micca solu rende l'ambiente d'impresa micca amichevuli, ma ancu etichettanu a Tanzania à u mondu cum'è una destinazione turistica non competitiva, hà spiegatu Mr. Nunes.

Andendu per i registri dispunibili, un operatore turisticu in Tanzania hè sottumessu à 32 tasse diverse, cumprese a registrazione di l'imprese, i diritti di licenza regulatori, i diritti d'entrata, l'impositi nantu à u redditu è ​​i dazi annuali per ogni furgone turisticu.

I risultati di un studiu nantu à u settore di u turismu di a Tanzania indicanu chì i carichi amministrativi di cumplettà l'impositu di licenza è l'imposizione di documenti custituiscenu solu un costu pesante per l'imprese in termini di tempu è di soldi.

Un operatore turisticu, per esempiu, dedica più di 4 mesi à rializà i ducumenti regulatori, nè menu i ducumenti fiscali è di licenza chì cunsumanu un totale di e so 745 ore à l'annu.

Un studiu annuale di a Cunfederazione di u Turismu di Tanzania (TCT) è di u BEST-Dialogue mostra un costu annuale mediu per u persunale chì compie i ducumenti regulatori per l'operatore turisticu lucale.

"Avemu veramente bisognu di novi modi è mezi, in particulare à u nivellu di a pulitica, se l'industria hà da girà intornu à l'ecunumia", hà sbulicatu u vicepresidente di TATO, Mr. Henry Kimambo.

A principale preoccupazione di u Direttore Generale di HAT, Ms.Nura-Lisa Karamagi, era nantu à l'ispezioni di u Ministeru di u Sviluppu di l'Allevu è di a Pesca chì imbarazzavanu l'investitori in alberghi è campeggi cun penalità ingiuste per deficit insignificanti.

Malgradu e sfide di l'industria, u turismu è l'ospitalità guadagna à l'ecunumia di a Tanzania circa 2.05 miliardi di dollari à l'annu, equivalente à u 17 per centu di u PIL di u paese.

Sirili Akko, CEO di TATO, hà dichjaratu chì u turismu hè un modu sicuru di cambià l'ecunumia di u paese, perchè ùn hè micca cunsumante.

«I turisti venenu solu per vede per i so ochji è piglià e foto è lascianu daretu 2 miliardi di dollari à l'annu. Hè ora di dà u turismu a so attenzione duv'ellu cresce è stimula altri settori di l'ecunumia ", hà dettu Akko.

L'oratore Ndugai hà manifestatu a so gratitudine à a delegazione TATO è HAT per a so iniziativa, postu chì s'impegna à sustene a so offerta di trasfurmà u turismu in un settore di priorità naziunale.

Ndugai hà dumandatu à TATO è HAT di sustene u partenariatu ch'elli anu fattu cù a Casa in un tentativu di risolve i singuli climatichi d'investimentu è altre sfide chì neganu a priorità naziunale di u turismu.

Sicondu u so pianu naziunale di marketing di 5 anni, a Tanzania prevede di accoglie 2 milioni di turisti à a fine di l'annu prossimu, aumentendu i so rivenuti da l'attuali 2 miliardi di dollari à quasi 3.8 miliardi di dollari.

Print Friendly, PDF è Email

Notizie Related

Doppu l'autore

Adam Ihucha - eTN Tanzania