Ultime Notizie di Viaghju Attualità di Brunei Attualità di u Guvernu I diritti umani LGBTQ News populu Tourism Aghjurnamentu di a destinazione di viaghju News di Filu di Viaghju Trending Now

Brunei Travel: Prontu per esse lapidatu à morte? Cumu risponderanu WTTC è UNWTO?

BruneiGay
BruneiGay
scrittu da santu Juergen T Steinmetz

U Brunei diventa un locu murtale da visità à partesi di u 3 d'aprile, specialmente sè site membru di a Cumunità LGBT.

A settimana prossima u Cunsigliu Mundiale di i Viaghji è di u Turismu (WTTC) averà u so summit annuale in Siviglia, in Spagna. I capimachja di u turismu di u mondu sanu si scontranu è ascultanu u principale oratore di u presidente americanu Obama. U presidente Obama, u secretariu generale di l'OMT, Zurab Pololikashvili, o u CEO di WTTC, Gloria Guevara, diceranu qualcosa nantu à ciò chì si sviluppa in Brunei?

Nisun paese in u mondu hà publicatu sin'à avà avvisi di viaghju contr'à u Brunei. L'autorità americane anu un cunsigliu di viaghju di livellu 2 contr'à a Germania o e Bahamas, ma trovanu viaghji per l'Americani perfettamente sicuri quandu una nova legge minaccia i cittadini è i visitatori, cumprese i zitelli da esse sughjetti à morte cù lapidazione per atti sessuali di u listessu sessu è amputazione per robba. Una tale lege entrerà in vigore in Brunei Darussalam u 3 d'aprile.

U Brunei hè una piccula nazione in l'isula di Borneo, in 2 sezzioni distinte circundate da Malesia è u Mare di a Cina Meridionale. Hè cunnisciuta per e so spiagge è a so foresta pluviale biodiversità, in gran parte prutetta in e riserve. A capitale, Bandar Seri Begawan, ospita l'opulenta moschea Jame'Asr Hassanil Bolkiah è e so 29 cupole d'oru. U palazzu massivu Istana Nurul Iman di a capitale hè a residenza di u sultanu dirigente di u Brunei

"E disposizioni pendenti in u Codice Penale di Brunei permettenu a lapidazione è l'amputazione cum'è punizioni - ancu per i zitelli, per chjamà solu i so aspetti più odiosi", hà dettu Rachel Chhoa-Howard, Ricercatore di Brunei in Amnesty International.

«U Brunei deve piantà subitu i so piani di mette in opera ste punizioni viziose è rivede u so Codice Penale in cunfurmità cù i so obblighi di diritti umani. A cumunità internaziunale deve cundannà urgentemente a mossa di Brunei per mette in pratica ste crudeli sanzioni ".

Queste punizioni sò previste in e sezioni appena implementate di u Codice Penale di Brunei Darussalam Syariah chì devenu entrà in vigore u 3 aprile 2019, secondu un discretu nutà nantu à u situ di u Procuratore Generale.

«Legalizà tali penalità crudeli è inumane hè spaventosu per ellu stessu. Alcune di e "offese" potenziali ùn devenu mancu esse cunsiderate crimine, cumpresu u sessu cunsensuale trà adulti di u listessu sessu ", hà dettu Rachel Chhoa-Howard. "Queste disposizioni abusive anu ricevutu una cundanna diffusa quandu i piani sò stati discututi per a prima volta cinque anni fà."

Amnistia spressa preoccupazioni gravi sopra u Codice Penale quandu a prima fase di u codice hè stata implementata in aprile 2014.

"U Codice Penale di Brunei hè un pezzu di legislazione assai difettu chì cuntene una serie di disposizioni chì viulanu i diritti umani", hà dettu Rachel Chhoa-Howard. "Oltre à impone punizioni crudeli, inumane è degradanti, limita flagrante i diritti à a libertà di espressione, di religione è di credenze, è codifica a discriminazione contr'à e donne è e donne."

A lapidazione è a caccia per tumbà i membri di a cumunità LGBT ùn hè micca un prublema isolatu solu in Brunei. U Brunei si unisce à paesi cum'è l'Iraq, l'Iran, l'Arabia Saudita o a Tanzania.

fondo

U Brunei Darussalam hà firmatu ma ùn hà ancu ratificatu a Cunvenzione contr'à a Tortura è Altri Trattamenti o Pene Crudeli, Inumani o Degradanti, è hà rifiutatu tutte e raccomandazioni à stu scopu in a so revisione di i diritti umani à l'ONU in 2014.

Sicondu u dirittu internaziunale di i diritti umani, a punizione corporale in tutte e so forme, cum'è lapidazione, amputazione o frustatura, custituisce tortura o altra punizione crudele, inumana o degradante, chì hè pruibita in tutte e circustanze.

L'atti di tortura è altri maltrattamenti sò assolutamente proscritti in i principali strumenti internaziunali di diritti umani, a maiò parte di i quali Brunei ùn hà micca firmatu nè ratificatu. Inoltre, sta pruibizione hè ancu ricunnisciuta cum'è una regula perentoria di u dirittu internaziunale consuetudinariu, vale à dì chì ogni statu hè ligatu da ella ancu s'elli ùn sò micca parte in un trattatu pertinente di diritti umani. Tutti l'atti di tortura custituiscenu crimini secondu u dirittu internaziunale.

Mentre u Brunei mantene a pena di morte in dirittu, hè abolizionistu in pratica. Una nova sentenza di morte hè stata imposta in u 2017, per un offisu ligatu à a droga.

Ghjustu uni pochi d'anni fà, u Sultanu di Brunei hà dettu à u Sicritariu Generale di l'OMT è à u CEO di WTTC: "Faremu u nostru megliu per sustene u turismu. U turismu hà una impurtanza strategica per u Brunei è si basa nantu à duie risorse principali: a foresta pluviale vergine di u paese in u core di u Borneo, è u so patrimoniu spirituale è culturale. A prutezzione è a cunservazione di l'ambiente devenu, dunque, esse in core à qualsiasi sviluppu turisticu, avia sottolineatu u Sultanu.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz hà travagliatu in continuu in l'industria di i viaghji è di u turismu dapoi l'adulescenza in Germania (1977).
Hà fundatu eTurboNews in u 1999 cum'è a prima newsletter in ligna per l'industria glubale di u turismu di viaghju.