Ultime Notizie Internaziunali Ultime Notizie di Viaghju Cruising News Responsibili Trasporti News di Filu di Viaghju

A più grande impresa di cruciere di lussu di u mondu sputendu l'inquinamentu di l'aria à l'estremu

Crociera
Crociera
scrittu da santu Orsuvè

U più grande operatore di cruciera di lussu di u mondu, Carnival Corporation, emessu più inquinamentu in a forma di quasi 10 volte più ossidu di zolfu (SOX) in giru à e coste europee chè tutti i 260 milioni di vitture europee in u 2017. Questu hè secondu una nova analisi da u gruppu di trasporti sustenibili, Trasportu è Ambiente.

U rapportu afferma chì Royal Caribbean Cruises, a seconda più grande cumpagnia di cruciera di u mondu emette 4 volte di più chè a stessa flotta europea di vittura aduprata in u paragone.

L'emissioni di SOX formanu aerosols di sulfatu (SO4) chì aumentanu i risichi per a salute umana è cuntribuiscenu à l'acidificazione in ambienti terrestri è acquatichi.

In termini assoluti, Spagna, Italia è Grecia, seguitata da Francia è Norvegia, sò i paesi europei i più esposti à l'inquinamentu atmosfericu SOX da e navi da crociera mentre Barcellona, ​​Palma di Maiorca è Venezia sò e cità portuali europee più colpite, seguita da Civitavecchia ( Roma) è Southampton.

Questi paesi sò cusì esposti perchè sò destinazioni turistiche maiò, ma dinò perchè anu standard di carburanti marini di zolfu menu stretti chì permettenu à e navi da crociera di brusgià u carburante u più bruttu u più zulfatu longu à e so coste.

Faig Abbasov, direttore di a pulitica di u trasportu di T&E, hà dettu: «I battelli di cruciera di lussu sò cità flottanti alimentate da un pocu di carburante u più bruttu pussibule. E cità pruibiscenu à ragione e vitture diesel sporche, ma danu un passu gratuitu à e cumpagnie di crociera chì sputanu fumi tossichi chì facenu un dannu incommensurabile sia à quelli chì si trovanu à bordu sia in e coste vicine. Questu hè inacceptable ".

L'emissioni di NOX da e nave da crociera in Europa anu ancu un impattu impurtante in alcune cità, equivalente à circa 15% di l'ossidi di azotu (NOX) emessi da a flotta di e vittura di passeggeri d'Europa in un annu, u rapportu trova. In Marsiglia, per esempiu, 57 navi da crociera emissenu in u 2017 guasi quant'è NOX quant'è un quartu di e 340,000 autovetture di a cità. Longu à e coste di paesi cum'è Norvegia, Danimarca, Grecia, Croazia è Malta una manata di navi da crociera sò ancu rispunsevuli di più NOX cà a maggioranza di a so flotta di vitture naziunale.

L'Europa duveria mette in opera un standard di portu zero-emissione u più prestu pussibule, questu puderia esse allargatu à altri tippi di navi. U raportu ricumanda ancu di allargà e zone di cuntrollu di e emissioni (ECA), attualmente in opera solu in u Nordu è u Balticu è u Canale di a Manica, à u restu di i mari europei. Inoltre, u rapportu raccomanda di regulà l'emissioni di NOX da e navi esistenti, chì sò attualmente esentate da e norme di NOx applicabili in e zone di cuntrollu di e emissioni.

Faig Abbasov hà cunclusu: «Il y a suffisamment de technologies matures pour nettoyer les navires de croisière. L'elettricità di a costa pò aiutà à riduce l'emissioni in portu, e batterie sò una soluzione per distanze più corte è a tecnulugia di l'idrogenu pò alimentà ancu e più grandi navi da crociera. U settore di e cruciere apparentemente ùn hè micca dispostu à fà u cambiamentu vuluntariamente, cusì avemu bisognu di i guverni per intervene è mandà zero emissioni standard ".

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Orsuvè

Redattore in capu hè Linda Hohnholz.