News

A nova publicità turistica di Brisbane chjamata "brutta, economica è brutta"

000ggg_274
000ggg_274
scrittu da santu Orsuvè

A nova campagna turistica di Brisbane per attirà visitatori femine hè stata etichettata "brutta, economica è brutta".

Print Friendly, PDF è Email

A nova campagna turistica di Brisbane per attirà visitatori femine hè stata etichettata "brutta, economica è brutta".

A campagna stampata è in linea di sei mesi 600,000 31 $, una iniziativa di Tourism Queensland, hà da principià u XNUMX di ghjennaghju è spera di cimentà Brisbane cum'è a capitale di a nazione per e vacanze di fine settimana di e femine.

Ma purterà u slogan: «Brisbane. Chì site per? - una spressione spessu aduprata colloquialmente cum'è avanzata sessuale, riporta u Courier Mail.

Amanda Stevens, direttore generale di Splash Consulting Group, chì hè specializata in marketing per e donne, hà descrittu u "Chì site per?" tagline cum'è "sleazy, cheap and brutta".

"Hè qualcosa chì qualchì bogan briacu diceria à qualchissia in un pub", hà dettu a Sra Stevens.

"Li dò 9/10 per a strategia, 1/10 per l'esecuzione".

L'espertu di studii culturali QUT, u prufessore Axel Bruns, hà descrittu u slogan cum'è "risicatu".

"A so interpretazione puderia andà in ogni modu", disse.

U ministru di u Turismu Peter Lawlor hà dettu chì l'obiettivu di u slogan era "di mette in risaltu l'avventura è e sperienze chì Brisbane offre à e donne".

Ellu hà dettu chì si sperava di mette Brisbane in una cità ghjovana, vibrante, facilmente accessibile è economica.

A campagna face parte di u Pianu d'Azione Turistica di u Guvernu di u Statu finu à u 2012 è seguita u spettaculare flop di u turismu australianu di 180 milioni di dollari "Induve l'infernu sanguinariu sì?" cunduce cù una bikini Lara Bingle in 2006.

Questa campagna hà fiascatu à l'oltremare, cù un certu publicu offesu da ellu è altri cunfusi da a lingua vernacula australiana.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Orsuvè

Redattore in capu hè Linda Hohnholz.