ETV 24/7 BreakingNewsShow : Cliccate nantu à u buttone di volumu (in basso à sinistra di u schermu video)
Aviation Ultime Notizie Internaziunali Viaghju d'impresa China Breaking News News Comunicati di stampa Ricustruisce Tourism Trasporti Segreti di Viaghju Varie Notizie

Viaghju è Turismu Cinese: Ritornu forte

China viaghja
China viaghja
scrittu da santu Linda Hohnholz, editore eTN

U populu cinese adora viaghjà è cumprà, è questu hè chì face forti venti di coda in a ripresa di l'industria di u turismu.

Print Friendly, PDF è Email
  1. Chì impattu hà avutu a pandemia nantu à a vita quotidiana cinese, in particulare l'impattu nantu à u comportamentu di u viaghju?
  2. A Cina vedrà un aumentu di più di 200% in partenze internaziunali in u 2021, arrivendu à circa 30 milioni di partenze internaziunali.
  3. I livelli Pre-COVID-19 sò previsti per ritornà da 2023 cun previsione di u trafficu in uscita per ghjunghje à 88 milioni.

Ci hè tutte e ragioni per esse fiduciosi nantu à e prospettive di crescita in u 2021 in China retail retail malgratu e restrizioni di viaghju rinuvate imposte durante u periodu di l'annu novu lunare. Questu hè secondu l'ultime ricerche nantu à u mercatu cinese realizate da m1nd-set.

L'agenzia di ricerca svizzera dimostra in un studiu speciale centratu in Cina nantu à u trafficu è l'amparazioni di i clienti chì, à a luce di a fiducia di i consumatori, di i cambiamenti di comportamentu di i clienti è di u desideriu implacabile di u consumatore cinese di viaghjà, 2021 marcherà l'iniziu di un ritornu robustu à a crescita per u settore di u retail di viaghji in Cina. Sicondu a ricerca, a Cina vedrà un aumentu di più di 200% in partenze internaziunali in 2021, per ghjunghje circa 30 milioni di partenze internaziunali. I livelli Pre-COVID-19 sò previsti per u ritornu da u 2023, quandu u trafficu in uscita hè previstu di ghjunghje à 88 milioni dopu à una crescita di 108% in u 2022 è di u 44% in u 2023. E previsioni di crescita venenu malgradu e restrizioni di viaghju imposte davanti à a festa di u Capu d'annu cinese, chì hà vistu 28 milioni di cunsumatori cinesi chjusi dopu un novu focu di a pandemia di COVID-19 in u nordu di e province Heilongjiang è Hebei.

A ricerca di u mercatu cinese detalla ancu u prufilu di u viaghjatore cinese, l'impattu di a pandemia nantu à a so vita d'ogni ghjornu, è in particulare l'impattu nantu à u so comportamentu di viaghju. A ricerca dice chì i testi migliurati è e misure di cuntenimentu, accumpagnate da l'arrivata di u vaccinu, mostranu chì l'ultimu focu ùn hè micca stimatu di generà un colpu significativu cum'è quandu a pandemia hè eruttata per a prima volta più di 12 mesi fà. E tendenze di cumportamentu di i viaghjatori sò cambiate assai in Cina dapoi u scoppiu di a pandemia, è i viaghjatori cinesi prestanu oramai una attenzione più grande à e misure di salute è di sicurezza, praticendu una igiene più grande quandu viaghjanu. L'impattu di u vaccinu COVID-19 è cume influenzerà u desideriu di u viaghjatore cinese di viaghjà è u so cumpurtamentu pianificatu di shopping hè ancu analizatu in a ricerca.

Più di a metà (53%) di i viaghjatori cinesi intervistati anu dichjaratu chì u so redditu di a famiglia era negativamente influenzatu da a pandemia, moderatamente inferiore à a media glubale di 55%, cù una calata trà 5% è 20% paragunatu à u pre-COVID -19 livelli in Cina. In termini di assunzione di viaghji internaziunali, un terzu di i viaghjatori cinesi anu dichjaratu chì ùn viaghjanu micca di novu subitu, ma in i primi 6 mesi dopu a levazione di e restrizioni. U vaccinu COVID-19 avarà inevitabilmente un impattu altamente pusitivu in Cina postu chì u 97% di i viaghjatori cinesi sò disposti à riceve u vaccinu, a maiò parte di i quali dicenu chì preferiscenu vaccinassi u più prestu pussibule. I Cinesi sò più propensi à cunsiderà di viaghjà torna s'elli anu ricevutu u vaccinu paragunatu à i viaghjatori mundiali (39% vs 31%).

Quandu viaghjanu eventualmente à l'internaziunale, a ricerca palesa sia tendenze positive sia sfide. Mentre u 80% di i viaghjatori chì visitanu di solitu u magazinu Duty Free a farianu sempre in futuri viaghji internaziunali, chì hè più altu chè a media glubale à 73%, dui terzi di i viaghjatori cinesi anu dettu ch'elli passeranu menu tempu à l'aeroportu paragunatu à prima . Circa u 27% spenderà ancu menu tempu ind'i negozii, è più di a metà pruverà à isolà si da a folla, più cà u viaghjatore mediu in tutte e regioni mundiali.

Clara Susset, direttore di a ricerca di u Retail Retail di u m1nd-set, hà dettu: «A cumunicazione hè chjave per a ripresa post-COVID-19 in Cina. L'industria duverà travaglià cullettivamente per ristabilisce a fiducia di i viaghjatori è invitarli à ritruvassi in i magazini. Serà essenziale per furnisce un accessu faciule à l'infurmazioni chjare nantu à e misure di salute è di sicurezza in l'aeroportu è i ritardi potenziali in tuttu u viaghju di l'aeroportu per via di misure è procedure di sicurezza modificate ".

"I viaghjatori chinesi esprimenu una preferenza chjara - è una tendenza più grande di i viaghjatori mundiali - per a tecnulugia digitale cum'è QR Codes, Susset hà continuatu," cum'è un mezu per amparà più nantu à i prudutti è e marche in i negozi Duty Free, cercà prudutti specifici è verificà prezzi prima di cumprà. A ricerca palesa una serie di nuove tendenze tali è furnisce raccomandazioni nantu à cume avvicinassi à stu mercatu cusì impurtante per assicurà chì u settore di u retail di viaghji sia in gradu di prufittà di a ripresa cinese u megliu pussibule ".

#rebuildingtravel

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Linda Hohnholz, editore eTN

Linda Hohnholz scrive è edita articuli dapoi u principiu di a so carriera di travagliu. Hà appiicatu sta passione innata in lochi cum'è Hawaii Pacific University, Chaminade University, u Hawaii Children's Discovery Center, è avà TravelNewsGroup.