Prughjettu prughjettu

Leghjiteci | State à sente ci | Fighjulacci | Join Eventi diretti | Spegni l'annunzii | Live |

Cliccate nantu à a vostra lingua per traduce st'articulu:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Catalan Catalan Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Chinese (Traditional) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Danish Danish Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Irish Irish Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Telugu Telugu Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Welsh Welsh Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Yoruba Yoruba Zulu Zulu

U Turismu Africanu applaude u Burkina Faso, Liberia, Niger, Sierra Leone alarma suscitata in Tokyo

U Turismu Africanu applaude u Burkina Faso, Liberia, Niger, Sierra Leone alarma suscitata in Tokyo
cummerciu d'ivori in Giappone
Avatar
scrittu da santu Linda Hohnholz, editore eTN

E nazioni africane intensificanu a pressione nantu à u guvernu di Tokyo per chjude u mercatu di l'ivori prima di a riunione di u guvernu di u 29 di marzu.

  1. E lettere di quattru nazioni africane sò state inviate à u guvernatore di Tokyo, Yuriko Koike, per supplicà a prutezzione di l'elefanti da u cummerciu di l'ivori.
  2. L'esistenza cuntinua di u grande mercatu apertu di l'ivori di u Giappone hà un impattu annantu à a crisa di braconnage, sia direttamente sia indirettamente.
  3. Ancu se u Giappone hà accettatu di chjude u mercatu di l'ivori in u 2016, ci sò prove documentate di u cummerciu illegale è di difetti sistematichi in i cuntrolli di u cummerciu di l'ivori in Giappone.

Quattru nazioni africane urgevanu à u Guvernu Metropolitanu di Tokyo per chjude u so mercatu di l'ivori prima di una riunione di u gruppu di travagliu per esaminà u prublema.

In lettere indirizzate à Yuriko Koike, u Guvernatore di Tokyo, rapprisentanti di i guverni di Burkina Faso, Liberia, Niger è Sierra Leone scrivenu: "Da a nostra perspettiva, per prutege i nostri elefanti da u cummerciu di l'ivori hè di primura impurtante chì l'ivori di Tokyo u mercatu sia chjosu, lascendu solu eccezioni limitate.

"Mentre u livellu di u cummerciu in Giappone hè calatu dapoi u so piccu in l'anni 1980, l'esistenza cuntinua di u grande mercatu apertu giappunese hà un impattu annantu à a crisa di braconnage, sia diretta sia indiretta, servendu à stimulà a dumanda cuntinua di avoriu quandu l'altri mercati si chjude à prutege l'elefanti ".

lu Cunsigliu di u Turismu Africanu (ATB) sustene fermamente u sforzu di sta iniziativa da Burkina Faso, Liberia, Niger è Sierra Leon, hà dettu Cuthbert Ncube, presidente di ATB, attualmente in visita ufficiale in Costa d'Avorio.

In 2016, u Giappone hà accettatu di chjude i so mercati di l'ivori à a 17a riunione di a Cunferenza di e Parti (CoP17) à a Cunvenzione di l'ONU nantu à u Cummerciu Internaziunale in Specie in Periculu di Fauna è Flora Selvatiche (CITES). Ma e lettere nutanu chì "ancu se ci sò prove documentate di u cummerciu illegale è di difetti sistematichi in i cuntrolli di u cummerciu di l'ivori in Giappone, u Guvernu di u Giappone ùn hà micca agitu per mette in opera u so impegnu è chjude u mercatu di l'ivuru, incitendu ci à appellu direttamente à Tokyo per azzione. » 

I quattru paesi sò membri di a Coalizione Elefante Africana, un gruppu di 32 nazioni africane dedicate à a prutezzione di l'elefanti africani cumpresu da u cummerciu di l'ivori. U Cunsigliu di l'Anziani di a cualizione hà mandatu una currispundenza simile à u guvernatore di Tokyo in ghjugnu 2020, sfidendu la cù "dà un esempiu ispiratore internaziunale, è guidendu u Giappone nantu à un parcorsu di cunservazione prugressiva".

A prossima riunione di u guvernu di Tokyo Cumitatu Cunsultativu per u Regolamentu di u Cummerciu Avoriu , incaricatu di valutà u cummerciu è i regulamenti di l'ivori di a cità, si cunvucerà u 29 di marzu. A riunione hè aperta à u publicu è serà trasmessa in diretta ccà da 2:00 à 4:00 PM ora di Tokyo (07: 00-09: 00 UTC). Un rapportu da u Cumitatu Cunsultativu hè previstu in qualchi mesi.

L'azzioni di a coalizione sò parte di un sforzu internaziunale in corso per cunvince u guvernatore Koike è u cumitatu di chjude u mercatu di l'ivori di Tokyo è includenu lettere da:

- 26 organizzazioni internaziunali non governamentali per l'ambiente è a cunservazione (18 ferraghju 2021) (Inglese) (Ghjappunese)

- Associu di Zoos è Acquarii (Settembre 31, 2020)

- Salva l'elefanti (Settembre 8, 2020)

- U sindaco di New York, Bill de Blasio (Maghju 8, 2019).

"U cummerciu di l'Avori deve esse pruibitu immediatamente in Tokyo - centru giappunese per a vendita d'ivori è l'esportazione illegale - senza aspittà risposte à livellu naziunale", dice Masayuki Sakamoto, direttore esecutivu di u Giappone Tiger and Elephant Fund. "U Giappone hè statu in ritardu da l'altri paesi in a chjusura di i so mercati d'ivori, cusì l'azzioni fatte da u cumitatu seranu sott'à un immensu scrutinu da e cumunità internaziunali".