A Comunità di l'Africa Orientale soffre di turismu massivu è di perdita d'impieghi

A Comunità di l'Africa Orientale soffre di turismu massivu è di perdita d'impieghi
Cumunità africana orientale

Un novu studiu nantu à l'impattu di COVID-19 in u settore di u turismu è l'ospitalità indica una perdita massiccia di posti di lavoro in Africa orientale dapoi u scoppiu di a pandemia l'annu scorsu.

Print Friendly, PDF è Email
  1. 2.1 milioni d'impieghi sò stati persi per via di a pandemia COVID-19 in a Comunità di l'Africa Orientale.
  2. A perdita di u turismu è di l'ospitalità hè stata di 4.8 miliardi di dollari.
  3. I visitatori di i parchi salvatichi sò diminuiti significativamente da circa 65 per centu, causendu un impattu negativu nantu à a conservazione di a fauna salvatica in a regione.

U Cunsigliu di l'Affari di l'Africa Orientale (EABC) hà mandatu un raportu scioccante chì hà dimustratu una perdita di 2.1 milioni d'impieghi in u turismu trà i 6 stati membri di a Cumunità di l'Africa Orientale (EAC) quandu u mondu festighjeghja a Ghjurnata Internaziunale di u Travagliu. I stati membri di l'EAC sò Tanzania, Kenya, Uganda, Ruanda, Burundi è Sudan di u Sud.

U studiu EABC hà segnalatu una perdita di 4.8 miliardi di dollari americani in l'industria di u turismu è di l'ospitalità causata da l'impatti di u focu COVID-19, soprattuttu in i mercati principali turistici di l'Europa, l'America di u Nordu è u Sudeste Asiaticu.

"Stu periodu avia osservatu una calata di circa 2 milioni di posti di lavoro, da circa 4.1 milioni di posti di lavoro registrati in 2019 à 2.2 milioni di posti di lavoro à a fine di 2020", hà dettu u studiu.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Apolinari Tairo - eTN Tanzania

eTurboNews | Notizie di l'industria di u viaghju