ETV 24/7 BreakingNewsShow : Cliccate nantu à u buttone di volumu (in basso à sinistra di u schermu video)
Ultime Notizie Internaziunali Attualità di u Guvernu Ospitalità investimenti News Ricustruisce Attualità in Tanzania Tourism Parlà di Turismu Aghjurnamentu di a destinazione di viaghju Segreti di Viaghju Trending Now Varie Notizie

L'operatori turistici in Tanzania esigenu u guvernu: Accettate i detentori di passaporti verdi

L'operatori turistici in Tanzania esigenu u guvernu: Accettate i detentori di passaporti verdi
Operatori turistici in Tanzania in lotta
scrittu da santu Adam Ihucha - eTN Tanzania

L'Associazione Tanzania di Operatori Turistici (TATO) hè in lotta per cunvince u guvernu per alleviare e nuove restrizioni COVID-19 per salvà u so ambiziosu accordu cù l'agenti di viaghju israeliani per portà migliaia di turisti entranti di alta gamma.

Print Friendly, PDF è Email
  1. A Tanzania hà elevatu è miglioratu e misure preventive prevalenti in particulare quelle in quantu à i viaghji internaziunali.
  2. L'agenti di viaghju israeliani aspettanu di purtà guasgi 2,000 turisti in aostu è sittembre 2021
  3. Operatori turistici in Tanzania dumandanu à u guvernu di levà e restrizioni per i detentori di passaporti verdi per via chì sti turisti sò stati vaccinati.

I principali agenti di viaghju israeliani, chì prevedenu di portà guasi 2,000 turisti entranti di alta qualità in u circuitu safari di u nordu di a Tanzania in 2 mesi da aostu 2021, anu scrittu una lettera à TATO esigendu di cunvince u guvernu di levà alcune restrizioni per i so turisti chì sò passaporti verdi detentori per u motu chì i so turisti sò vaccinati è dunque ùn ci hè bisognu di impone misure in più per elli.

Basatu nantu à a situazione epidemiologica glubale è l'emergenza di nuove varianti di virus chì causanu COVID-19, Tanzania hà elevatu è miglioratu e misure preventive prevalenti in particulare quelle in quantu à i viaghji internaziunali.

In l'aghjurnamentu di u Cunsigliu di Viaghju N ° 6 di u 3 di Maghju à a versione N ° 7, entrata in vigore da u 4 di Maghju, 2021, u guvernu hà urdinatu chì tutti i viaghjatori, chì sianu stranieri o residenti di ritornu, chì entrinu in Tanzania saranu sottumessi à un esaminamentu avanzatu per u COVID 19 infezzione cumprese a prova rapida.

Sirili Akko, CEO di TATO, hà dettu chì a so associazione hè in una cunversazione avanzata cù u guvernu nantu à sta materia per ottene una soluzione chì pensa ancu apre porte per altri detentori di passaporti verdi di u restu di u mondu per visità u paese.

«Cunniscente di attività turistiche sottumessu da a pandemia, l'aspettative sò chì quellu chì porta l'affari serà ricevutu cù u tappettu rossu, è ùn ci hè nisuna ragione per chì l'agenti di viaghju israeliani pensanu à altre destinazioni ", hà nutatu.

L'agenti, chì aspettanu di purtà quasi 2,000 vacanzieri in Aostu è Sittembre 2021, dumandanu à i turisti vaccinati d'Israele di esse ammissibili à accede à l'alberghi, i ristoranti è l'attrazioni, senza esse sottumessi à un test, spiega Mr. Akko.

Madama Tali Yativ, CEO di una agenzia di viaghji superiore spezializata in u turismu premium in Israele, u Spirit Extraordinary Travel, dice ch'ella prevede voli charter speciali 2 mensili Tel Aviv - Aeroportu Internaziunale Kilimanjaro cù 56 turisti di alta qualità ognunu in Aostu è Settembre 2021, ma solu sì u guvernu ricunnoscerà i so passaporti verdi.

"Avemu previstu 2 voli in Aostu è Sittembre 2021 solu per [u] circuitu di safari di u nordu di a Tanzania è i nostri clienti passeranu 8 ghjorni in u paese, ma simu preoccupati per i requisiti locali di pandemia COVID-19", hà scrittu Mrs. Yativ à u CEO di TATO.

Hà dumandatu à TATO di cuntattà cù u guvernu per permette à i turisti israeliani vaccinati cumpletamente cù passaporti verdi d'entrà è sorte senza esse sottumessi à prove. 

Per Terry Kessel, u Direttore Generale di Diesenhaus Travel Israel, chì porta i turisti in u paese da 20 anni, hà ancu cercatu cun TATO di finalizà e discussioni cù u guvernu per permette di portà orde di turisti da Ghjerusalemme.

"I nostri sforzi per portà i turisti in Tanzania sò stati recentemente frustrati, grazia à i novi regolamenti di test COVID-19 di Tanzania. I nostri clienti anu cunsideratu annullà i so piani di viaghju per via di u prucessu implicatu ", hà scrittu Mr. Kessel à TATO.

"Senza allentà i requisiti COVID-19 lucali, l'ambiziosu prughjettu di portà orde di turisti israeliani fallerà", hà dettu Kessel.

Statistiche ufficiali di u Tanzania Tourist Board (TTB) mostranu chì i turisti d'Israele eranu solu 3,000 in 2011. U numeru hè aumentatu à 4,635 in 2012 è più di triplicatu à 15,000 visitatori in 2016.

In una durata di pochi anni, Israele hè andatu à a sesta pusizione di i principali mercati fonte turistica per a Tanzania prima di u scoppiu di a pandemia globale COVID-19.

I Stati Uniti sò stati a fonte principale di circa 1.5 milioni di turisti chì visitanu u paese annu seguitatu da u Regnu Unitu, Germania, Italia è India.

TATO, sottu u sustegnu di u Prugramma di Sviluppu di e Nazioni Unite (UNDP), attualmente implementa a so "Strategia di Riacquistu di u Turismu" per aiutà à stimulare l'affari, recuperà migliaia di posti di travagliu persi, è generà rivenuti per l'ecunumia.

Rapprisintendu più di 300 operatori turistici, TATO hè una agenzia di lobbying di punta per l'industria di u turismu in Tanzania chì guadagna circa 2.05 miliardi di dollari à l'annu per l'ecunumia, equivalente à u 17% di u PIB di u paese.

#rebuildingtravel

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Adam Ihucha - eTN Tanzania