ETV 24/7 BreakingNewsShow : Cliccate nantu à u buttone di volumu (in basso à sinistra di u schermu video)
Culture Ospitalità News Attualità in Tanzania Tourism Trending Now Varie Notizie

Sopravvivenza di i grandi misgi africani: Esperti salvatichi è turistici preoccupati

Grandi misgi africani

Marcendu a Ghjurnata Mundiale di i Leoni stu mese, a cunservazione di a fauna salvatica in Africa hè primurosa di l'avvene di unu di i so grandi misgi africani - i lioni - in u cuntinente dopu à un numeru crescente di sindacati di bracunaghju chì cercanu e so parte di u corpu. I gruppi di conservazione di a fauna salvatica è l'urganizazioni di carità in Africa sò preoccupati per i casi crescenti di bracconaggio di i leoni, soprattuttu in Africa Occidentale induve questi animali famosi sò in periculu criticu, mentre u bracconaghju hè aumentatu in tutta a regione di l'Africa orientale è meridionale.

Print Friendly, PDF è Email
  1. E richieste crescenti di parti di leoni in l'Asia sudorientale anu alimentatu u braccunaghju in Africa.
  2. L'invasione di l'allevatori in i parchi di cunservazione di a fauna salvatica anu finora causatu cunflitti trà l'allevatori nomadi.
  3. Questu hè cundottu à l'uccisioni di lioni per avvelenamentu, sparazioni da lancette è frecce avvelenate.

«Alta incidenza di avvelenamentu di u leone sò stati ancu ripurtati in Africa orientale postu chì e cumunità nomadi si vendicanu dopu à l'attacchi à i so bistiame ", hà dettu Edith Kabesiime, Manager di Campagne di a Fauna Salvatica in l'uffiziu di l'Africa di a Protezzione Animale Mundiale in Kenya.

Sanctuary Retreats - Ngorongoro Crater Camp

Ella hà dettu chì a dumanda di prudutti di leone, cum'è ossa è denti, in l'industria di medicina fitoterapica in rapida crescita hà ancu alimentatu u so braconnage in a natura salvatica africana.

Kabesiime hà dettu chì l'altre minacce à u lione africanu includenu l'allevu in cattività è a caccia à i trofei, aghjunghjendu chì a promulgazione di nuove politiche, regolamenti è campagne accentuate sò chjave per salvà u carnivuru è mantene a resilienza di l'habitati naturali di u cuntinente.

Si stima chì a pupulazione di lioni africani sia diminuita di circa 50% in l'ultimi 25 anni. L'esperti di a cunservazione anu dettu chì ci hè una vera minaccia per a sopravvivenza di i leoni da a perdita di l'habitat, da a persecuzione da u cunflittu umanu è da u crescente cummerciu illegale di e parte di i leoni.

"I Lioni formanu una parte cruciale di a nostra biodiversità è di l'ecosistemi naturali, è questu avvenimentu ùn aiuterà micca solu à sensibilizà per a so situazione ma ancu à lampà i riflettori nantu à i tanti altri successi chì avemu bisognu di scala per assicurà a so sustenibilità futura", Kenianu Tourism U ministru Najib Balala hà dettu.

E statistiche di a prutezzione mundiale di l'animali indicanu chì a pupulazione di leoni d'Africa hè attualmente stimata à 20,000, in quantu à circa 200,000 lioni di centu anni fà.

L'Afrique du Sud hè l'unica nazione chì permette a ripruduzzione di leoni à grande scala, induve l'animali sò spessu tenuti in gabbie o chjusi imballati.

U tombu di leoni per e so ossa è altre parti hè sviluppatu cum'è una minaccia più recente. Ancu se l'osse di leone ùn facenu micca parte di a medicina tradiziunale chinesa, postu chì e pupulazioni di tigri diminuiscenu, sti prudutti più prontamente dispunibili entrenu in mercati illegali di fauna salvatica cum'è sustituti.

I Lioni sò l'animali turistici più impurtanti è di primura, tiranu grande folla di turisti in safari in Africa orientale.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Apolinari Tairo - eTN Tanzania

Lascia un Comment