ETV 24/7 BreakingNewsShow : Cliccate nantu à u buttone di volumu (in basso à sinistra di u schermu video)
Corsica SCIACCA Aviation Ultime nutizie europee Ultime Notizie Internaziunali Ultime Notizie di Viaghju Viaghju d'impresa Attualità in Francia Attualità in Grecia Health News Ospitalità News Ricustruisce Responsibili Securità Tourism Trasporti News di Filu di Viaghju Trending Now Varie Notizie

A recuperazione di i viaghji aerei estivi in ​​Europa fiasca

A recuperazione di i viaghji aerei estivi in ​​Europa fiasca
A recuperazione di i viaghji aerei estivi in ​​Europa fiasca
scrittu da santu Harry Johnson

I paesi chì sò andati peghju sò quelli chì si basanu di più nantu à u turismu à longu andà, cum'è a Francia è l'Italia è quelli chì imponenu e restrizioni di viaghju più onerose è volatili cum'è u Regnu Unitu, chì languisce in u fondu di a lista, uttenendu solu 14.3% di Livelli 2019.

Print Friendly, PDF è Email
  • U viaghju aereu estivale europeu hà righjuntu u 39.9% di u livellu pre-pandemicu.
  • U ritrattu era mischju, cù certe destinazioni chì facenu megliu cà altri.
  • E riservazioni anu rallentatu versu a fine di u periodu estivu.

Nuove ricerche rivelanu chì i voli internaziunali versu e destinazioni europee in lugliu è aostu anu righjuntu u 39.9% di i livelli pre-pandemichi. Questu hè significativamente megliu cà l'annu scorsu (chì era 26.6%), quandu a pandemia COVID-19 hà causatu blocchi diffusi; è i vaccini ùn eranu ancu appruvati.

Tuttavia, a stampa era assai mista, cù alcune destinazioni chì facenu assai megliu cà altri. Inoltre, e prospettive ùn miglioranu micca, postu chì e prenotazioni anu rallentatu versu a fine di u periodu estivu.

In vista di e prestazioni per paese, Grecia era u stand-out. Hà ottinutu 86% d'arrivi di lugliu è d'aostu in u 2019. Hè stata seguitata da Cipru, chì hà ottenutu 64.5%, Turchia, 62.0% è Islanda, 61.8%. A Grecia è l'Islanda sò stati trà i primi paesi à fà rivendicazioni largamente divulgate chì accettavanu i visitori chì eranu stati vaccinati cumpletamente è / o pudianu mustrà un test negativu di PCR è / o puderebbenu dimostrà di recuperassi da COVID-19.

I paesi chì sò andati peghju sò stati quelli chì si basanu di più nantu à u turismu à longu andà, cum'è a Francia è l'Italia è quelli chì imponenu e restrizioni di viaghju più onerose è volatili cume u UK, chì languì in u fondu di a lista, uttenendu solu 14.3% di i livelli 2019.

Escludendu i trasportatori low cost, i voli intra-europei anu fattu u 71.4% di i ghjunti, paragunatu cù u 57.1% in u 2019. A relativa scumparsa di i visitatori à longu andà, chì di solitu stanu più, passanu di più è focalizanu a so attenzione nantu à e cità è u turismu, era sottolineata in classifica di e destinazioni lucali megliu è peghju.

U viaghju in Londra hè statu particularmente deludente; era à u fondu di a lista di e cità europee più occupate, ottenendu solu u 14.2% di l'arrivi in ​​2019. Questa lista era guidata da Palma di Maiorca, ancu una grande destinazione di località balneare, chì righjunghji u 71.5% di i livelli di u 2019 è da Atene, una porta d'accessu à numerose isule in l'Adriaticu, à 70.2%. E prossime grandi cità chì anu avutu u megliu rendiment sò Istanbul, 56.5%, Lisbona, 43.5%, Madrid, 42.4%, Parigi, 31.2%, Barcellona, ​​31.1%, Amsterdam, 30.7% è Roma, 24.2%.

In cunfrontu, e destinazioni di svago si sò rivelate assai più resistenti. Una classificazione di tutte e destinazioni lucali principali (vale à dì: quelle cù una quota di mercatu di più di l'1%) era duminata da i punti di festa tradiziunali in bor di mare o da a porta d'accessu à elli. I capi eranu Heraklion è Antalya, chì superavanu rispettivamente i livelli pre-pandemichi di 5.8% è 0.5%. Sò stati seguitati da Saloniccu, 98.3%; Ibiza, 91.8%; Larnaca, 73.7% è Palma di Maiorca, 72.5%.

A parte da e tendenze macro, certe destinazioni sò andate relativamente megliu o peghju per ragioni più specifiche lucalmente. Per esempiu, u Portugallu, chì hè una destinazione preferita di i turisti in u Regnu Unitu, hà patitu quandu u Regnu Unitu hà cambiatu a so designazione da verde à ambra in ghjugnu; è a Spagna hà patitu à a fine di lugliu quandu a Germania hà avvistatu contru à tutti i viaghji eccettu essenziali.

Quandu si pensa à quantu e cose terribili sò state per u turismu in Europa l'annu scorsu, sta statina hè stata una storia di ripresa assai modesta. Cunfrontu cù i tempi normali, a bassa intensità continuata di i viaghji aerei internaziunali, menu di u 40% di u normale, hè stata estremamente dannosa per l'industria di l'aviazione. L'assenza cuntinua di viaghjatori à longu andà, in particulare da l'Estremu Oriente (hà raghjuntu solu 2.5% di i volumi pre-pandemichi quest'estate) pruverà un colpu severu per l'ecunumia di i visitori di parechji paesi europei.

S'ellu ci hè un elementu di cunsulazione, sò e persone chì "stanu in cazione", vale à dì: piglià vacanze in u so paese. Mentre l'aviazione domestica hà una parte minoritaria di u mercatu in Europa in tempi normali, si hè tenuta assai megliu durante a pandemia perchè ùn hè stata sottumessa à tali restrizioni di viaghju sfidanti. Per esempiu, Canarie è Baleare anu accoltu più visitatori spagnoli ch'è in una stagione nurmale.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson hè statu l'editore di missione per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive in Honolulu, Hawaii, è hè uriginariu d'Europa. Gode ​​di scrive è di copre e nutizie.

Lascia un Comment