PROSSIMA SESSIONE LIVE 01 DEC 1.00 EST | 06.00 pm UK | 1000 pm UAE
COVID 19 Omicron è Turismu 

Participà  nantu à Zoom cliccate quì

Cunsigliu di u Turismu Africanu Ultime Notizie Internaziunali Attualità di u Guvernu investimenti News populu Ricustruisce Attualità in Tanzania Tourism Aghjurnamentu di a destinazione di viaghju Trending Now Wtn

U Cunsigliu di u Turismu Africanu "Una Africa" ​​hà avà Apertu Ears in a Comunità Africana Orientale

U Cunsigliu Africanu di u Turismu riesce in a so missione di riunisce destinazioni turistiche africane è di prumove u cuntinente o e regioni di u cuntinente cum'è una destinazione turistica.

Print Friendly, PDF è Email
  • I Stati membri di a Comunità di l'Africa Orientale travaglianu oramai inseme per cummercializà u turismu cum'è bloccu attraversu a mostra annuale di turismu regiunale appena lanciata, cù u scopu di fà cresce u numeru di turisti chì visitanu a regione dopu a devastazione pandemia COVID-19.
  • lu Cunsigliu di u Turismu Africanu (ATB) avia participatu à a prima mostra turistica regiunale per i Stati membri di l'Africa orientale.
  • U presidente di l'ATB, Cuthbert Ncube, avia cuntribuitu à a prima Expo Regiunale di u Turismu Africanu (EARTE) chì hè finita a settimana scorsa dopu à trè ghjorni d'affari.

Cuthbert Ncube, u presidente di ATB hà spressu durante l'esposizione chì l'East Stati membri di a Comunità Africana (EAC) anu fattu u passu ghjustu versu l'oggettività di l'agenda africana per vede EAC cum'è un bloc chì unisce e mani in un approcciu inclusivu è ben coordinatu per sviluppà u Turismu Africanu.

A Comunità Africana Orientale (EAC) hè un'organizazione intergovernativa regionale di 6 Stati Partner: e Repubbliche di Burundi, Kenya, Ruanda, Sudan di u Sud, Repubblica Unita di Tanzania è Repubblica di Uganda, cù a so sede in Arusha, Tanzania.

Ellu disse chì ATB hà da travaglià strettamente cù i membri EAC per migliurà u sviluppu rapidu di u turismu regiunale in u bloccu.

U presidente di Zanzibar, u duttore Hussein Mwinyi, hà svelatu una pesta per lancià l'annuale Expo Regiunale di u Turismu Africanu (EARTE) per esse rotazionale trà ogni statu membru di u bloccu EAC. 

U duttore Mwinyi hà dettu chì i stati partenarii di l'EAC avianu bisognu à ridefinisce è rivisà e pulitiche chì rallentanu u sviluppu di u turismu in a regione per prudutti è servizii turistici simili.

U lanciamentu di una EARTE annuale aprirebbe nuove vie à a regione EAC è esplorerebbe vie è nuove strategie chì cummercializerebanu a regione cum'è una sola destinazione, hà dettu Mwinyi.

A fauna, e caratteristiche naturali cumprese e muntagne, l'oceanu è e spiagge, a natura è i siti storichi sò l'attrazioni turistiche principali chì tiranu a maiò parte di i visitori stranieri è regiunali in a regione EAC.

Restrizioni di viaghju è di emissione di visa, mancanza di coordinazione trà a regione EAC anu ritardatu u sviluppu di u turismu regiunale.

I stati partenarii EAC devenu ritruvà nantu à i so tavuli di disegnu per salvà u settore di u turismu attraversu a conclusione di u Protocollo EAC per u Turismu è a Gestione di a Fauna Selvatica, rinfurzendu dinò a Classificazione di e strutture d'alloghju turistiche, membri di l'Assemblea Legislativa di l'Africa Orientale ( EALA) avia suggeritu à i guverni EAC.

A mancanza di un meccanismu di scambiu d'infurmazioni ben coordinatu è numerizatu per u sviluppu di visa turistici cumuni avia assai influenzatu u sviluppu turisticu regiunale, soprattuttu durante u periodu pandemicu COVID-19.

U Sicritariu Generale di l'EAC, Dr.Peter Mathuki, hà dettu chì l'arrivi di i turisti internaziunali in a regione EAC anu aumentatu di manera cuntinua cù tassi variabili in ogni statu partner. Era arrivatu à 6.98 milioni in 2019 prima di u focu pandemicu COVID-19.

U numaru di turisti chì ghjunghjenu in a regione EAC era calatu di circa 67.7 per centu l'annu scorsu (2020) à circa 2.25 milioni di turisti internaziunali, perdendu 4.8 miliardi di dollari US da i rivenuti turistici.

A regione EAC avia prughjettatu prima di attirà 14 milioni di turisti in u 2025 prima di u focu di pandemia COVID-19.

Sviluppu di pacchetti turistici multi-destinazione è opportunità d'investimentu turisticu è incentivi, a lotta contr'à u bracunaghju è u cummerciu illegale di animali salvatichi sò state e strategie chjave necessarie per u sviluppu di u turismu righjunale, hà dettu u duttore Mathuki.

U scoppiu di COVID-19 hà influenzatu negativamente i benefici di u turismu cù impieghi massivi è entrate, ancu minatu i sforzi di conservazione di a fauna salvatica per via di una riduzione di i diritti raccolti da i visitatori da i Parchi Naziunali è i siti patrimuniali.

E restrizioni à i viaghji per i turisti chì francavanu e fruntiere EAC avianu assai influenzatu u turismu transfrontaliere, ostaculendu allora u muvimentu di turisti internaziunali è righjunali da l'entrata in i paesi vicini, per u più Kenya è Tanzania chì anu attrazioni simili.

In risposta à l'epidemia di pandemia, u Segretariatu EAC hà sviluppatu un Pianu di Riacquistu di u Turismu chì guiderà a regione per ripurtà u turismu à i livelli pre-pandemichi.

I Stati membri di l'Africa orientale spartenu u turismu è a fauna salvatica cum'è risorse cumuni attraversu i muvimenti transfrontalieri di fauna salvatica, turisti, operatori turistici, compagnie aeree è pruprietarii di hotel.

U Monte Kilimanjaro, l'ecosistema Serengeti, i Parchi Naziunali Mkomazi è Tsavo, e spiagge di l'Oceanu Indianu, parchi di scimpanzè è gorilla in Tanzania Occidentale, Ruanda è Uganda sò e risorse turistiche regiunali principali è principali spartite trà i stati membri di l'EAC.

U 15 di lugliu, u Cunsigliu EAC di i ministri di u turismu è di a fauna salvatica hà sustinututh quist'annu, una EAC Regional Tourism Expo (EARTE) da esse ospitata da stati partenarii nantu à una basa di rotazione.

A Tanzania hè stata scelta per accoglie u primu EARTE cù un tema di "Promozione di u Turismu Resiliente per u Sviluppu Socioeconomicu Inclusivu". L'Expo hà chjusu à l'iniziu di a settimana scorsa.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Apolinari Tairo - eTN Tanzania

Lascia un Comment