Cliccate quì s'ellu hè u vostru comunicatu di stampa!

Novu ligame scupertu trà Alzheimer è disfunzioni di e cellule immunitarie

scrittu da santu Orsuvè

Studià e cause cumplesse di a malatia d'Alzheimer, è cumu trattà è prevene sta cundizione, hè cum'è risolve un puzzle di parechji pezzi, cù i scientisti chì affrontanu una piccula sezione, incerta di cumu si pò inserisce in u quadru più grande. Avà, i circadori di l'Istituti Gladstone anu determinatu cumu una manciata di sezioni di puzzle chì prima ùn sò micca cunnesse si adattanu.

Print Friendly, PDF è Email

In un studiu publicatu in a rivista iScience, a squadra dimustra chì l'attività epilettica sottile incuraghja l'inflamazioni cerebrali anormali in mudelli di mouse chì simulanu aspetti chjave di a malatia d'Alzheimer. I scientisti dimustranu chì parechji attori cunnisciuti in a malatia di Alzheimer entranu in stu ligame intrigante trà u sistema nervu è u sistema immune, cumprese a proteina tau, spessu misfolded è aggregata in cervelli malati, è TREM2, un fattore di risicu geneticu per a malatia.

"I nostri scuperti suggerenu modi per prevene è inverte l'anormalità ligati à l'Alzheimer sia in e rete di u cervellu sia in e funzioni immunitarie", dice Lennart Mucke, MD, direttore di l'Istitutu Gladstone di Malattia Neurologica è un autore anzianu di u novu studiu. "Queste intervenzioni puderanu riduce i sintomi di a malatia è puderanu ancu aiutà à mudificà u cursu di a malatia".

Cunnettendu l'attività epilettica è l'infiammazione cerebrale

I scientisti anu sappiutu per un tempu chì a malatia d'Alzheimer hè assuciata à a inflamazioni crònica in u core. Un mutore di sta inflammazione pare esse l'accumulazione di proteine ​​​​amiloide in forma di "plaques", un segnu neuropatologicu di a malatia.

In u novu studiu, i circadori anu identificatu l'attività epilettica non-convulsiva cum'è un altru mutore criticu di l'infiammazione cronica di u cervellu in un mudellu di mouse ligatu à l'Alzheimer. Stu tipu sottile di attività epilettica si trova ancu in una proporzione sustanziale di e persone cù a malatia d'Alzheimer è pò esse un predictore di decadenza cognitiva più veloce in i pazienti.

"Un modu chì sta attività epilettica subclinica pò accelerà u decadimentu cognitivu hè di prumove a inflamazioni cerebrali", dice Melanie Das, PhD, scientist in u gruppu di Mucke è autore principale di u paper. "Eramu entusiasmati di truvà duie intervenzioni terapeutiche chì suprimenu l'attività epilettica è l'infiammazione cerebrale".

In u mudellu di mouse, i scientisti anu impeditu tramindui anormalità utilizendu l'ingegneria genetica per eliminà a proteina tau, chì prumove l'iperexcitabilità neuronale (u focu di troppu neuroni à u stessu tempu). Puderanu ancu annunzià l'alterazioni di a rete neurale è di e cellule immune, almenu in parte, trattendu i topi cù a droga anti-epileptica levetiracetam.

Un prucessu clinicu recente di levetiracetam chì emerge da u travagliu precedente di Mucke hà revelatu beneficii cognitivi in ​​i malati cù a malatia d'Alzheimer è l'attività epilettica subclinica, è e terapie di tau-lowering sò in sviluppu, basate ancu nantu à a ricerca in u laboratoriu di Mucke. U novu studiu riafferma quantu promettenti sti trattamenti puderanu esse per e persone in i primi stadi di a malatia d'Alzheimer.

Funzione nova di un gene di risicu d'Alzheimer d'impattu

A inflamazioni ùn hè micca tutte listessa; pò guidà a malatia, cum'è u casu in cundizioni cum'è l'artrite reumatoide, o pò aiutà à guarisce u corpu, per esempiu, dopu un cut.

"Hè impurtante di diferenze se a malatia di Alzheimer provoca troppu mala inflammazione, un fallimentu di una bona inflammazione, o i dui", dice Mucke, chì hè ancu u Joseph B. Martin Distinguished Professor of Neuroscience è prufissore di neurologia in UC San Francisco. "Fighjendu l'attivazione di e cellule inflammatorii in u cervellu ùn vi dice micca immediatamente se l'attivazione hè bona o cattiva, cusì avemu decisu di investigà più".

Mucke è i so culleghi anu scupertu chì, quandu anu riduciutu l'attività epilettica in u cervellu di u mouse, unu di i fatturi inflamatorii più affettati era TREM2, chì hè pruduttu da a microglia, e cellule immune residenti in u cervellu. E persone cù varianti genetichi di TREM2 sò duie à quattru volte più prubabile di sviluppà a malatia d'Alzheimer cà e persone cun TREM2 normale, ma i scientisti anu sempre pruvatu à decifrare i roles precisi chì sta molécula ghjucanu in a salute è a malatia.

I scientisti anu prima dimustratu chì TREM2 hè statu aumentatu in i cervelli di topi cù placche amiloidi, ma ridottu dopu a suppressione di a so attività epilettica. Per sapè perchè, anu esaminatu se TREM2 affetta a suscettibilità di i topi à dosi bassi di una droga chì pò causà attività epilettica. I topi cù livelli ridotti di TREM2 anu dimustratu più attività epilettica in risposta à sta droga cà i topi cù livelli TREM2 normali, suggerenu chì TREM2 aiuta à a microglia suppressa l'attività neuronali anormali.

"Stu rolu di TREM2 era abbastanza inespettatu è suggerisce chì l'aumentu di i livelli di TREM2 in u cervellu puderia veramente serve un scopu beneficu", dice Das. "TREM2 hè statu studiatu principalmente in relazione à i segni patologichi di a malatia di Alzheimer cum'è placche è grovigli. Quì, avemu trovu chì sta molécula hà ancu un rolu in a regulazione di e funzioni di a rete neurale ".

"I varianti genetichi di TREM2 chì aumentanu u risicu per a malatia d'Alzheimer pareanu sminuì a so funzione", aghjusta Mucke. "Se TREM2 ùn funziona micca bè, puderia esse più difficiuli per e cellule immune di suppressione l'iperexcitabilità neuronale, chì à u turnu puderia cuntribuisce à u sviluppu di a malatia di Alzheimer è accelerà u decadimentu cognitivu".

Diversi cumpagnie farmaceutiche sviluppanu anticorpi è altri composti per rinfurzà a funzione di TREM2, principalmente per rinfurzà a rimozione di placche amiloide. Sicondu Mucke, tali trattamenti puderanu ancu aiutà à suppressione l'attività anormale di a rete in a malatia d'Alzheimer è e cundizioni cunnessi.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Orsuvè

Redattore in capu hè Linda Hohnholz.

Lascia un Comment