ETV 24/7 BreakingNewsShow : Cliccate nantu à u buttone di volumu (in basso à sinistra di u schermu video)
Culinary Culture Attualità in Francia Ospitalità News Tourism News di Filu di Viaghju USA Breaking News Vini è Liquori

New York French Consulate Now Presenting Wines Val de Loire: Partie Une

Amparate nantu à i vini di a valle di a Loira in una dumenica di New York - Prima parte

Vini francesi

Era una bella dumenica dopu meziornu in Manhattan. Eru pacienza stendu in una longa fila fora di u Cunsulatu di Francia nantu à a Quinta Avenue è era maravigliatu di quante persone anu interessatu à sapè nantu à i vini di a Valle di Loire una dumenica dopu meziornu in New York.

Print Friendly, PDF è Email

Ancu s'è aghju interrugatu uni pochi di e persone chì stavanu accantu à mè nantu à a so scelta di attività in questu weekend assolutamente perfettu, ùn aghju micca successu à amparà a so motivazione (s). Forse era l'uppurtunità di scuntrà celebrità sommelier Pascaline Lepeltier chì hè stata premiata per a so cumpetenza di vinu è cibo; forse era u fattu chì l'evenimentu s'hè tenutu à u bellu Cunsulatu di Francia, o forse chì i assistenti piacenu à piacè un biccheri di vinu francese in un weekend. Qualunque sia l'incentive, l'avvenimentu era terrificante, i vini passanu da interessanti à maravigliosu è se u prugramma hè ripetutu, seraghju trà i primi à RSVP.

Avà. À propositu di i Vini

2017 Le Rocher des Violette, Montlouis-sur-Loire Petillant Original

(Naturalmente scintillante). 100 Chenin Blanc

Xavier Weisskopf hà iniziatu Le Rocher des Violette in u 2005. Hà studiatu vignaghjoli in Chablis è Beune ottenendu un diploma in viticultura è enologia. U so primu travagliu era cù Louis Barruol à Gigondas, u pruduttore di Chateau de Saint Cosme, induve diventò Chef du Cave, facendu quattru annate durante u so tempu cù u Chateau.  

U so amore per Chenin Blanc l'hà purtatu à u settore di Saint Martine le Beau di Montlouis (di fronte à Vouvray attraversu a Loira), a zona cunsiderata cum'è una di e duie grandi denominazioni di vini bianchi di Touraine. À l'epica, stu locu storicu era pocu apprezzatu è Weisskopf hà sappiutu acquistà 22.5 ettari di vigneti vechji sacri, cumprese una parcella di 10 acre di Chenin maturu nantu à argilla è silex nantu à un terrenu calcariu, più una cantina in pietra cruda di u 15u seculu, originariamente. una cava scavata in prufonda in u bancu calcariu di a Loira in Amboise (principalmente piantata prima di a 11ª Guerra Mondiale). A so missione: fà vini di chiarezza è focus. Tutti i so vignaghjoli sò certificati biulogica, permettendu à sti vechji vigneti preziosi di mustrà a so autenticità. A so filusufia tradiziunale si estende à a cantina induve u so usu di botti più vechji mostra a so ricerca di a vera sperienza Chenin.

I vignaghjoli sò pruned per un rendimentu bassu di 30-35 ettolitri per ettari (i vechji viti dà circa 25 hs / ha) è a cugliera hè fatta da a manu. I barili di legnu sò scelti sopra à l'azzaru per u scambiu di l'ossigenu offrittu da u legnu chì cunserva cun cura i frutti senza lascià u legnu intruduce.

Petillant Originel

Petillant Originel (Pet-Nap; bubbling naturale) hè fattu cù metodoe ancestrale induve u vinu hè imbottigliatu prima di a fermentazione primaria hè finita senza l'aggiunta di levuri secondarie o zuccheri. Stu metudu anticu pruduce un vinu spumante più simplice è rusticu chì hè tradiziunale nuvole, senza filtru è pò esse tappatu è micca tappatu.

Le procédé Petillant Originel est une appellation spécifique créée par les vignerons de Montlouis sur Loire en 2007. Pour bénéficier de l'appellation, le vin doit être élaboré SANS ajout de levure et SANS ajout de liqueur de tirage (une dose de sucre ajoutée à l'époque). di imbottigliamento per dare un impulso alla fermentazione in corso) o liquer d'expedition (zucchero aggiunto al momento della sboccatura). U vinu DEVE esse fattu puramente cù l'uva originale, i so zuccheri è l'anni indigeni.

L'originale Le Rocher des Violette Petillant 2017 hè stata certificata biologica cù 100 per centu di Chenin Blanc cultivatu nantu à argilla-calcaria da viti di più di 40 anni. Un terzu di u vinu hè fermentatu in vasi di legnu più vechji, 2/3 in tanki d'acciaio inox. Hè imbottigliatu cù levitu nativu, dosage zero.

U so giallu pallidu cù u tonu verde chjaru hè evidenziatu da bolle suave per piacè l'ochju; u nasu detecta melone, mela gialla, agrumi leggeri, lemon grass è ginger. In bocca ritrova note fiorite è brioche, arricchite da note di miele. Asciuttu cù una alta acidità, sta sperienza diliziosa s'accorda bè cù salmone, pollame, furmagliu (s) dolce è molle.       

© Dr. Elinor Garely. Questu articulu di copyright, cumprese e foto, ùn pò micca esse ripruduttu senza permessu scrittu da l'autore.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Dr. Elinor Garely - speciale per eTN è editore in capu, wine.travel

Lascia un Comment