U rolu di u cambiamentu climaticu ghjucatu avà in l'aumentu di i tassi di allergie

scrittu da santu Orsuvè

Una rivista recente mette in risaltu a cuntribuzione sinergica di u cambiamentu climaticu è a contaminazione di l'aria versu e malatie respiratorie allergii.

Print Friendly, PDF è Email

U cambiamentu climaticu, manifestatu in l'aumentu di a temperatura, a contaminazione paralizzante, l'inundazioni devastanti è a siccità intensa, affetta milioni di persone in u mondu. L'aumentu di i tassi di allergii respiratorii ligati à a contaminazione cum'è l'asma, a rinite è a frebba di fenu durante l'ultimi anni pò esse parzialmente attribuita à l'effetti di u cambiamentu climaticu. In ogni casu, mentri l'effetti individuali di l'aumentu di a temperatura è a contaminazione di l'aria nantu à queste malatie allergii sò stati studiati, una panoramica cumpleta di cumu questi fattori si influenzanu l'un l'altru ùn era micca dispunibule finu à quì.      

In una rivista publicata in Chinese Medical Journal u 5 di lugliu 2020, i circadori anu riassuntu a cumplessità di cumu u cambiamentu climaticu, a contaminazione di l'aria è l'allergeni di l'aria cum'è u polline è e spore cuntribuiscenu sinergicamente à e malatie respiratorie. Discutenu cumu u cambiamentu climaticu, cumprese e temperature estreme, ponu affettà direttamente i tratti respiratorii è causanu malatie allergii. Inoltre, mettenu ancu in risaltu u rolu di i disastri naturali cum'è e timpeste, inundazioni, incendii è tempeste di polvera in l'aumentu di a generazione è a distribuzione di allergeni di l'aria è riducendu a qualità di l'aria, affettendu cusì negativamente a salute umana. Un riassuntu di l'articulu hè presentatu in un video in YouTube.

In generale, a rivista avvisa contru i risichi per a salute potenzialmente più grande in u futuru per via di l'effetti reciproci è multiplicativi di u calore è l'allergeni di l'aria nantu à a contaminazione di l'aria. "I nostri prughjetti mostranu chì i livelli di particulate è ozone in l'aria aumenteranu cù u riscaldamentu climaticu, è l'aumentu di a temperatura è di i livelli di CO2 puderianu à u turnu elevà i livelli di allergeni di l'aria, aumentendu u risicu di malatie respiratorii allergii", dice u Prof. Cun-Rui Huang, chì hà guidatu u studiu.

Inseme, stu rapportu serve cum'è una chjama à l'azzione per a ricerca, u sviluppu è i sforzi di sustegnu di i prufessiunali di a salute, ponendu e basi per strategie di salute publica più efficaci. "Misure simplici di pianificazione urbana cum'è a creazione di zone tampone di bassa contaminazione di l'aria intornu à e zone residenziali, a piantazione di piante non allergeniche è a poda di siepi prima di fioritura ponu diminuisce l'esposizione tossica è riduce i risichi per a salute. I sistemi di monitoraghju è di avvirimentu di u clima puderanu ancu aiutà l'autorità à prutezzione di e populazioni vulnerabili, cum'è i residenti urbani è i zitelli da tali malatie ", spiega u prufessore Huang, aghjustendu chì tali approcci seranu cruciali per riduce l'impattu di salute di e malatie allergii respiratorii in u futuru.

In verità, un sforzu cullettivu hè necessariu per difende u dirittu individuale à inhale aria pulita.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Orsuvè

L'editore in capu di eTurboNew hè Linda Hohnholz. Hè basata in l'eTN HQ in Honolulu, Hawaii.

Lascia un Comment

eTurboNews | eTN