A ricuperazione cumpleta di u viaghju internaziunale hè prevista per u 2025

A ricuperazione cumpleta di u viaghju internaziunale hè prevista per u 2025
A ricuperazione cumpleta di u viaghju internaziunale hè prevista per u 2025
scrittu da santu Harry Johnson

E partenze internaziunali ghjunghjeranu à u 68% di i livelli pre-COVID-19 in u mondu in u 2022 è sò previste di migliurà à u 82% in u 2023 è u 97% in u 2024, prima di fà una ricuperazione cumpleta da u 2025 à u 101% di i livelli di u 2019, cù una prughjettata. 1.5 miliardi di partenze internaziunali.

Tuttavia, a trajectoria per a ricuperazione in e partenze internaziunali ùn hè micca lineare in e regioni o paesi.

I viaghji internaziunali da l'America di u Nordu anu dimustratu un migliuramentu in u 2021, postu chì e partenze internaziunali anu cresciutu di 15% annu à annu. U USA s'arrizzò à diventà u più grande mercatu di u viaghju di u mondu in u 2021. In u 2022, e partenze in uscita da l'America di u Nordu sò previste per ghjunghje à u 69% di i livelli di u 2019, prima di fà una ripresa cumpleta da u 2024, à u 102% di i livelli di u 2019, davanti à l'altri regioni.

E partenze internaziunali da i paesi europei sò previsti per ghjunghje à u 69% di i figuri di 2019 in 2022. Cume a ricustruisce a fiducia in u viaghju, u mercatu intra-europeu hè previstu di prufittà, guidatu da e preferenze per i viaghji di corta corsa.

In ogni casu, a ricuperazione di u viaghju deve cunflittu cù l'inflazione, l'aumentu di u costu di a vita, è a guerra in Ucraina. Per u 2025, e partenze internaziunali sò previste per esse 98% di i livelli di 2019. Geograficamente, a guerra ùn hè micca sparghje fora di e fruntiere ucraine. Tuttavia, a Russia era u quintu più grande mercatu di viaghju in uscita in u mondu in 2019, mentre chì l'Ucraina era u dodicesimu. In u futuru, i viaghji limitati in uscita da questi paesi impedirà a ricuperazione generale di u turismu in Europa.

L'Asia-Pacificu hè previstu di ritardi in termini di ricuperazione. E partenze in uscita da a regione ghjunghjeranu solu à u 67% di i livelli di 2019 in 2022, per via di a rimozione relativamente più lenta di e restrizioni di viaghju, è a propensione per rinnuvà e restrizioni domestiche durante i focu di COVID-19. Una volta u più grande mercatu di viaghju in uscita di a regione è di u mondu, China ùn mostra micca segni di rilassazione di e so misure strette di cunfini à cortu termini. In 2021, e partenze internaziunali da a Cina eranu solu 2% di i livelli di 2019.

Mentre chì u viaghju internaziunale glubale hè prontu à ricuperà à i livelli pre-pandemici da u 2025, a dumanda di u turismu pò pare assai diversa. Da dui anni di viaghju assai limitatu, sò emersi parechji cambiamenti à longu andà è tendenzi à cortu termine. I cunsumatori sò avà più prubabile di perseguite esperienze autentiche, esigenu offerte di viaghju persunalizati, mischjà u viaghju di cummerciale è di piacè, è esse più cuscenti di u so impattu ambientale generale.

Ci hè ancu una longa strada da andà per ghjunghje à una situazione normale. Tuttavia, una potenziale ricuperazione cumpleta da u 2025 à u più tardi dà una bona ragione per l'industria di u viaghju è u turismu per esse ottimistu per u futuru.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson hè statu l'editore di missione per eTurboNews per più di 20 anni. Vive in Honolulu, Hawaii, è hè uriginale di l'Europa. Li piace à scrive è copre a nutizia.

Lascia un Comment