Israele piglià misure per minimizà a diffusione glubale di Coronavirus COVID-19

Prughjettu prughjettu
Israele piglià misure per minimizà a diffusione glubale di Coronavirus COVID-19

Israele ùn piglia nisuna possibilità cù u scoppiu è diffusione di coronavirus COVID-19. Numerosi i voli sò stati annullati è stranieri da certi paesi designati sò pruibiti d'entrà in Israele.

Cathay Pacific hà suspesu i voli trà Tel Aviv è Hong Kong trà u 24 di ferraghju è u 31 di marzu. A compagnia aerea di Hong Kong avia dighjà riduttu a frequenza di i voli trà Tel Aviv è Hong Kong dopu à u scoppiu di u virus.

A sospensione di tutti i voli era prevista dopu chì u Ministru di a Salute israelianu hà pruibitu à tutti i cittadini cinesi, Hong Kong, Singapore è tailandesi di entrà in u paese. Tutti l'Israeliani chì tornanu in casa da questi paesi sò tenuti à mette in quarantena per duie settimane.

El Al hà digià suspesu i so voli trà Tel Aviv è Hong Kong finu à u 31 di marzu. Dopu avè sospesu i voli à Pechino è Hong Kong, u trasportatore israelianu hè ancu prontu à suspende i voli à .

Un aereo Korean Air chì sbarcò in Israele avia 200 cittadini coreani à bordu è dodici israeliani. L'aviò era parcheggiatu à una distanza da l'edificiu di u terminal, è i passageri israeliani sò stati mandati in casa in quarantena per quattordici ghjorni. À i passageri coreani li hè stata negata l'ingressu in u paese è dopu chì l'aviò hè statu pulitu è ​​rifornitu, anu da fà u viaghju di dodici ore à Seoul cù l'equipaggiu di rimpiazzamentu designatu.

Korean Air opera quattru voli à settimana trà Seoul è Tel Aviv. Questi voli seranu oramai sospesi, cum'è tutti i voli trà Israele è Cina è Hong Kong.

À questu stadiu, ùn ci hè micca un ordine generale riguardu à a Corea di u Sud, ma i turisti coreani avà in Israele duveranu entrà in una quarantena immediata di quattordici ghjorni, cum'è l'israeliani chì tornanu da a Corea di Sud. L'ordine hè statu allargatu per copre i turisti israeliani chì tornanu da u Giappone, Macau, Singapore è Taiwan. Yossi Fattal, direttore di l'Associazione di Operatori Turistici in Israele, hà dettu à i membri di l'associazione chì i gruppi di a Corea di u Sud, di u Giappone è di Taiwan chì pianificanu viaghji in Israele devenu esse immediatamente infurmati chì i viaghji sò annullati.

U Ministru di a Salute di Israele prova à determinà se COVID-19 s'hè pigliatu in Israele per via di a visita di i turisti coreani chì sò stati diagnosticati cun ellu à u so ritornu in Corea. U ministeru hà publicatu l'itinerariu di i turisti coreani cù e linee guida per quelli chì forse sò entrati in cuntattu cun elli.

U Giappone è Taiwan sò stati aghjuntu à a lista di i paesi da quale u Ministeru di a Salute pruibisce l'ingressu di stranieri in Israele. I residenti israeliani chì anu passatu u tempu in questi paesi seranu tenuti à entre in isolamentu à u so ritornu in Israele. A lista include attualmente Cina, Hong Kong, Singapore è . U Ministeru di u Turismu hà infurmatu à l'agenti chì anu da annullà i tour in Israele da residenti di u Giappone è di altri paesi.

Print Friendly, PDF è Email

Notizie Related