Prughjettu prughjettu

Leghjiteci | State à sente ci | Fighjulacci | Join Eventi diretti | Spegni l'annunzii | Live |

Cliccate nantu à a vostra lingua per traduce st'articulu:

Afrikaans Afrikaans Albanian Albanian Amharic Amharic Arabic Arabic Armenian Armenian Azerbaijani Azerbaijani Basque Basque Belarusian Belarusian Bengali Bengali Bosnian Bosnian Bulgarian Bulgarian Catalan Catalan Cebuano Cebuano Chichewa Chichewa Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Chinese (Traditional) Corsican Corsican Croatian Croatian Czech Czech Danish Danish Dutch Dutch English English Esperanto Esperanto Estonian Estonian Filipino Filipino Finnish Finnish French French Frisian Frisian Galician Galician Georgian Georgian German German Greek Greek Gujarati Gujarati Haitian Creole Haitian Creole Hausa Hausa Hawaiian Hawaiian Hebrew Hebrew Hindi Hindi Hmong Hmong Hungarian Hungarian Icelandic Icelandic Igbo Igbo Indonesian Indonesian Irish Irish Italian Italian Japanese Japanese Javanese Javanese Kannada Kannada Kazakh Kazakh Khmer Khmer Korean Korean Kurdish (Kurmanji) Kurdish (Kurmanji) Kyrgyz Kyrgyz Lao Lao Latin Latin Latvian Latvian Lithuanian Lithuanian Luxembourgish Luxembourgish Macedonian Macedonian Malagasy Malagasy Malay Malay Malayalam Malayalam Maltese Maltese Maori Maori Marathi Marathi Mongolian Mongolian Myanmar (Burmese) Myanmar (Burmese) Nepali Nepali Norwegian Norwegian Pashto Pashto Persian Persian Polish Polish Portuguese Portuguese Punjabi Punjabi Romanian Romanian Russian Russian Samoan Samoan Scottish Gaelic Scottish Gaelic Serbian Serbian Sesotho Sesotho Shona Shona Sindhi Sindhi Sinhala Sinhala Slovak Slovak Slovenian Slovenian Somali Somali Spanish Spanish Sudanese Sudanese Swahili Swahili Swedish Swedish Tajik Tajik Tamil Tamil Telugu Telugu Thai Thai Turkish Turkish Ukrainian Ukrainian Urdu Urdu Uzbek Uzbek Vietnamese Vietnamese Welsh Welsh Xhosa Xhosa Yiddish Yiddish Yoruba Yoruba Zulu Zulu

Coronavirus una minaccia di sicurezza in Mediu Oriente: Risposta militare

Coronavirus una minaccia di sicurezza in Mediu Oriente: Risposta militare
Coronavirus una minaccia di sicurezza in Mediu Oriente: Risposta militare
Avatar
scrittu da santu A Linia Media

In Giordania, l'armata hà pigliatu e strade u 17 di marzu per cuntrullà u coprifocu per via di u Coronavirus COVID-19, dopu à l'attivazione da parte di u guvernu di a Legge di Difesa chì hà intrutu in u regnu in un statu di emergenza. I citadini chì anu violatu u curfew in Amman è in altrò sò stati arrestati è rinviati per pussibule persecuzione penale.

Paese dopu paese hà annunziatu novi misuri d'urgenza per affruntà a trasmissione rapida di u rumanzu coronavirus in u Mediu Oriente. U più recente hè statu a Tunisia, postu chì u presidente Kais Saied hà urdinatu l'armata luni per rinfurzà u curfew da 6 pm à 6 am chì hè statu messu in piazza u 18 di marzu. U paese nordafricanu hà identificatu 89 casi di u virus COVID-19; trè persone sò morte sin'à avà, è una s'hè ripresa.

Moeen al-Taher, analista puliticu giurdanu-palestinianu è scrittore à l'Istitutu di Studii Palestinesi in Amman, hà dettu à The Media Line chì l'armata giurdana è e forze di securità anu da impone a nova realità di i limiti à u muvimentu. «A ghjente qui teme l'armata; hà prestigiu è rispettu trà i Ghjurdani. U dispiegamentu di l'armata hà fattu chì a ghjente piglia a serietà à a materia "

Taher hà dettu chì e persone in i paesi europei, cù i so sistemi demucratici, ùn anu micca rispettatu l'istruzzioni, mentre a Cina hà pussutu, per mezu di u so sistema dittatoriale, mette u virus in cuntrollu. "In ogni casu, u nostru prublema oghje hè di mette fine à u coronavirus, micca per rinvivisce a demucrazia", ​​hà dettu.

"Ogni paese face e so circustanze per trattà a nova crisa; u rolu di l'armate hè impurtante quì, ma deve esse spiegatu è limitatu à un periudu di tempu limitatu ", hà dettu.

"A participazione di l'armata deve esse cuntrullata, è deve esse sottumessa à u livellu puliticu in u regnu, per evità qualsiasi disaccordu in un tempu caoticu chì puderia trasformassi in una lotta di putere", hà dettu.

Taher hà dettu chì u coronavirus creerà una nova realità per a sucietà internaziunale, chì a natura dipende da a manera chì a malattia hè stata trattata.

U regnu hà identificatu 112 casi di COVID-19, a malatia respiratoria causata da u novu coronavirus; nimu ùn hè mortu, è una persona hà recuperatu.

In Egittu dapoi a mità di marzu, l'armata hà cooperatu cù l'istituzioni statali per luttà contr'à u virus per mezu di misure cum'è u magazzinu di l'alimenti è a furmazione nantu à e misure preventive. Inoltre, u Dipartimentu di Incendii è Salvataggio di e Forze Armate hà furnitu à i veiculi di spenghjifocu cù suluzioni antisettiche per a disinfettazione dopu una pussibile esposizione è per sterilizà i spazii aperti. Dumenica, un ufficiale di l'armata egiziana hè mortu dopu avè statu infettatu da u novu coronavirus in u so travagliu.

Amani El-Tawil, avucatu è direttore di prugramma in u Centru Al-Ahram per Studii Politichi è Strategichi in u Cairo, hà dettu à The Media Line chì a participazione di l'armata hà fattu sensu per una varietà di ragioni, in particulare chì u virus puderia esse parte di una campagna di guerra biologica.

"L'armata egiziana hà una unità di guerra chimica [è biologica], chì hè a parte di l'armata chì duverebbe esse rispunsevule di trattà u fugliale coronavirus, è micca tutte e branche di l'armata", hà dettu El-Tawil.

Inoltre, hà dettu chì COVID-19 puderia esse adupratu cum'è strumentu in u quadru di a rivalità trà i Stati Uniti è a Cina per a leadership mundiale. "In ogni casu, cumu i stati trattanu di a pandemia di coronavirus influenzeranu l'equilibriu puliticu internaziunale".

El-Tawil hà dettu chì l'Egiziani anu accettatu u rolu di l'armata, chì anu capitu a seria minaccia di u virus per a sicurezza publica è a sicurezza naziunale.

U Paese di u Nilu hà identificatu 327 casi di COVID-19; 14 persone sò morte, è 56 si sò recuperate.

U 21 di marzu, u Primu Ministru Hassan Diab hà incaricatu l'armata è e forze di securità di assicurà chì e persone stessinu in casa per cuntrastà a trasmissione di u virus, dopu chì u numeru di casi sia aumentatu à più di 200 malgradu e chjame precedenti da parte di u guvernu chì urgei à i cittadini di ùn mette in periculu elli stessi è l'altri.

Abd Joumaa, un attivistu puliticu basatu in Beirut, hà dettu à The Media Line chì i libanesi ùn eranu micca fastidiosi affattu da u rolu di l'armata in a lotta contru u coronavirus, ma piuttostu l'accoltu è benedettu. Alcuni cittadini anu dumandatu ulteriori misure rigorose à a luce di l'emergenza.

"À questu stadiu, e forze di securità anu aghjustatu e prucedure per chì e persone ùn sianu micca permesse di lascià e so case à menu chì sia urgente, è quelli chì vanu in i posti sbagliati, chì ùn sò micca in supermercati è farmacie, sò accusati d'amende da forze cumune tracciate da tutti i servizii di securità libanesi ", hà dettu Joumaa.

Hà aghjustatu chì i travagliadori chì ùn sò micca in i settori sanitarii, medichi è alimentarii chì anu lasciatu a so casa sò stati ammintati dinò.

U Paese di i Cedri hà identificatu 267 casi di COVID-19; quattru persone sò morte è ottu si sò ricuperate.

In Arabia Saudita, u rè Salman hà urdinatu un curfew à partesi di u 23 di marzu è durà 21 ghjorni, da 7 pm à 6 am, chì richiede à i residenti di stà in casa s'ellu ùn hè micca assolutamente necessariu.

Nanzu, u regnu hà suspesu l'entrata di stranieri di i paesi i più colpiti da u virus è hà pruibitu à i musulmani stranieri di viaghjà à a Mecca è Medina per u pellegrinaghju Umrah, chì pò esse realizatu in ogni mumentu di l'annu.

Suliman al-Ogaily, un membru di u cunsigliu di direttori di a Società Saudi per Scienze Politiche, hà dettu à The Media Line chì l'armata ùn era micca stata impiegata per luttà contr'à u coronavirus, ma piuttostu i servizii di sicurezza sottu l'autorità di u Ministeru di l'Interior. "U nostru esercitu hè spargugliatu à e fruntiere per prutege u regnu; l'ordine di u rè ùn includia micca l'armata, postu chì l'Arabia Saudita evitava di dà ogni impressione chì u prublema di coronavirus hà un elementu di sicurezza ", hà dettu Ogaily.

Hà signalatu chì l'ordini riali sò cunsiderati leggi in Arabia Saudita, è dunque l'implicazione di e forze di securità in l'applicazione di a lege hè legittima. "A natura di u virus, chì si sparghje rapidamente, hà dumandatu à l'autorità di radduppià e misure chì sò state prese u 27 di ferraghju, postu chì u numeru di casi infettati da COVID-19 hà passatu 500", hà dettu.

Hà aghjustatu chì in a cultura araba, ci hè una tradizione di riunioni è eventi suciali custanti, in particulare a sera, chì spiega i tempi di u coprifu. «L'autorità ùn puderanu micca frenà tutte e pratiche tradiziunali in una volta; anu avutu da piglià più misure per assicurà chì qualsiasi attività tradiziunale chì aiuta à trasmette u virus sia fermata ".

Ogaily hà datu cum'è esempiu cume l'Arabia Saudita avia messu in attesa a pratica di a preghera cullettiva. "Dunque, annullà e riunioni di persone è impone u coprifu avà hè accettabile", hà dettu.

U regnu hà identificatu 562 casi di u virus COVID-19; nimu hè mortu, è 19 persone si sò ricuperate.

Israele prevede di spende 14 milioni di dollari in apparecchiature mediche per e Forze di Difesa di Israele (IDF), hà dichjaratu u 11 di marzu u Ministeru di a Difesa, quandu l'armata si preparava à affrontà u focu di coronavirus.

Yaakov Amidror, anzianu cunsiglieru israelianu in securità naziunale, hà dettu à The Media Line chì, finu à avà, Israele si occupa di a pandemia cum'è una questione civile. Tuttavia, in casu di curfew cumpletu, l'IDF duveria aiutà i pulizzeri, chì ùn avianu micca bastone di persunale per rinfurzà lu in tuttu u paese.

"Ognunu hà parenti in l'armata, allora u dispiegamentu di l'armata ùn seria micca un prublema quì", hà dettu Amidror.

Lior Akerman, analista puliticu israelianu è generale di brigata in pensione, hà dettu à The Media Line chì a gestione di a crisa di coronavirus ùn era micca diretta da l'armata o da e forze di securità. "In cunfurmità cù a decisione di u guvernu, a piattaforma tecnologica di l'Agenzia di Sicurezza di Israele [a Shin Bet] hè aduprata per localizà i pazienti potenziali chì eranu vicini identificati pazienti di corona" seguendu i telefoni cellulari, aghjunse.

Akerman hà rimarcatu chì in u scenariu di una chjusura tutale forzata, ùn ci seria altra scelta chè di fidà si à a pulizza è u persunale militare.

"I SU usanu ancu i suldati di a Guardia Naziunale in tempi di crisa, cum'è tutti i paesi europei", aghjunse. "Stu tipu di crisa deve esse gestita da i sistemi civili è sanitarii, cù e forze di securità limitate à aiutà in un rolu di pulizia".

Israele hà identificatu 1,442 casi di COVID-19; una persona hè morta è 41 si sò recuperati.

Dumenica, u Primu Ministru di l'Autorità Palestinese, Mohammad Shtayyeh, hà urdinatu un arrigistramentu di duie settimane in cità è paesi palestinesi, eccettu l'installazioni sanitarie, farmacie, panifici è butteghe di alimentari, spieghendu e forze di sicurezza cum'è forze di l'ordine per assicurassi chì i cittadini restanu in casa soia.

L'Autorità Palestinese hà identificatu 59 casi (57 in Cisjordania è dui in a Striscia di Gaza) di COVID-19; nimu hè mortu, è 17 persone si sò ricuperati.

Source: https://themedialine.org/by-region/corona-as-security-threat-mideast-states-call-out-army/