U presidente Obiang, di Guinea Equatoriale, face una dumanda per u veto africanu di l'ONU

0a13_186
0a13_186
scrittu da santu Orsuvè

NEW YORK, NY - U presidente Obiang Nguema Mbasogo di Guinea Equatoriale hà fattu un appellu oghje per dà à e nazioni africane un veto annantu à l'azzioni di u Cunsigliu di Sicurezza di l'ONU in u cuntinente. Ùn hà micca datu dettagli.

Print Friendly, PDF è Email

NEW YORK, NY - U presidente Obiang Nguema Mbasogo di Guinea Equatoriale hà fattu un appellu oghje per dà à e nazioni africane un veto annantu à l'azzioni di u Cunsigliu di Sicurezza di l'ONU in u cuntinente. Ùn hà micca datu dettagli.

"A Republica di Guinea Equatoriale dumanda à a cumunità internaziunale di permette à l'Africa di ottene a so prutezzione in u Cunsigliu di Sicurezza cù u dirittu di veto in u so favore. Cusì chì l'Africa pò decide per sè stessu davanti à questu altu organu di sicurità mundiale, è ancu per a trasparenza in e so azzioni ", disse.

U presidente Obiang hà fattu u so suggerimentu sta matina in un discorsu davanti à a Sessione Speciale di l'Assemblea Generale di l'ONU nantu à a Risoluzione Pacífica di i Cunflitti in Africa.

Obiang hà nutatu chì a longa storia di l'Africa pre-coloniale ùn hè micca carattarizatu da guerri trà i populi africani, è in l'anni da a culunizazione, i guerri sò stati u risultatu di a divisione di l'Africa da e putenzi coloniali. "A situazione di belligerenza in Africa hè generalmente una di cunflitti puramente interni chì sò apparentemente difficili per i guverni affettati di risolve", disse.

"Perchè i stati africani anu da affruntà i puteri fora di l'Africa per risolve i so cunflitti interni?" Obiang dumandò. Hà fattu una certa culpa à i pedi di "a classa pulitica africana", chì, hà dettu, "cuntinueghja à crede chì l'Africa ùn pò subsiste senza l'intervenzione di i vechji putenzi coloniali".

U presidente Obiang hà dettu chì a non-intervenzione ùn hà micca "giustificatu chì un guvernu puderia travaglià cunscientemente contr'à u so propiu populu", ma "nè ùn hà micca ghjustificatu chì u bon ghjudiziu di i guverni africani per sottumette à u consensu per dialogu è negoziazione sò continuamente limitati da l'intervenzione straniera. , bluccà è impedisce ogni suluzione negoziata da quelli assai africani ".

U presidente Obiang, un recente presidente di l'Unione Africana, hà sempre dumandatu à e nazioni africane di piglià una più grande rispunsabilità per risolve i prublemi di u cuntinente è chì e putenzi stranieri si ritiranu è permettenu à l'Africa di risolve i so affari. Dapoi u so postu, hè statu una voce di punta per l'interessi africani in i fori internaziunali è hè apparsu trà i capi africani cum'è un portavoce articulatu per l'Africa.

"Tagliamu stu cordone umbilicale di dipendenza permanente", disse.

Print Friendly, PDF è Email

Doppu l'autore

Orsuvè

L'editore in capu di eTurboNew hè Linda Hohnholz. Hè basata in l'eTN HQ in Honolulu, Hawaii.